Di HR trasformation si parla da tempo, ma ciò che prima poteva essere un esercizio di sviluppo, diventa oggi una emergenza adattiva.

Le organizzazioni diventano un ecosistema di relazioni fluide e immersive. In un contesto così le pratice HR tradizionali non sono più in gradi di governare e produrre valore.

In questo documento racconto di tre elementi su cui l’HR può lavorare:

  • un percorso laboratoriale in cui esplorare il complessivo ambito di trasformazione possibile
  • il talent emergente, come nuova opportunità di valorizzare le capacità che le persone producono nel quotidiano
  • il learning path, che diventa un nuovo e più innovativo modello di apprendimento e sviluppo che sa superare la formazione tradizionale

Sono un momento di auto-sviluppo e due practice che possono essere immediatamente innovate, attraverso la rivisitazione dei processi tradizionali ed il giusto setting di tecnologie abilitanti, analisi organizzativa e delle conversazioni.

Come da tempo penso l’HR può diventare il vero change agent verso modelli di organizzazioni più partecipate e social, ma questi deve prendersi il tempo di imparare e sperimentare.

la #socialorg non è utopia, ma progetto che domanda delle azioni di cambiamento, e nessun altro ruolo oltre l’HR ha il punto di osservazione adatto per traghettarle verso questo nuovo obiettivo.